L’esame visivo del vino
Impariamo a degustare

Food&Wine 18 mag 2020

L’esame visivo del vino è il primo step della degustazione. Già da questo primo esame riusciamo ad avere le prime importanti informazioni riguardo al vino che stiamo degustando.

Il primo aspetto che si osserva è il colore del vino: in base alla sua tonalità ed alla sua intensità possiamo capirne l’età.
In generale, sia per i bianchi che per i rossi che per i rosati, più il colore è tenue e delicato, più il vino è giovane e di minore corpo e struttura. Più il colore si fa deciso ed intenso, più aumenta l’invecchiamento e la struttura del vino.

Si osserva poi la sua limpidezza, che è determinata dalla presenza o meno di sostanze non disciolte in sospensione. Una limpidezza non troppo spiccata non indica, comunque, affatto un difetto, semmai indica specifiche modalità di produzione: ad esempio, nelle produzioni più rispettosi dei processi naturali, operazioni quali chiarificazione e filtraggio vengono eseguite poco o niente; tutto questo non va comunque ad inficiare la qualità del vino.

Facendo roteare il bicchiere possiamo osservare anche la consistenza del vino, che ci indica la sua gradazione alcoolica: dopo aver ruotato, il vino tornerà nella sua posizione statica nel bicchiere, lasciando una serie di goccioline sulla superficie di vetro su cui è avvenuta la rotazione. Più le goccioline sono fitte e quindi maggiore è la viscosità del vino, maggiore sarà la sua gradazione alcoolica.

Solo nel caso dei vini spumanti e frizzanti si esamina anche l’effervescenza, che è data dallo sviluppo delle bollicine dopo l’apertura a seguito della liberazione dell’anidride carbonica – si tratta del cosiddetto perlage. Numerosità, finezza e persistenza delle bollicine variano in base alla tipologia di vino e dal suo invecchiamento: uno spumante di metodo classico dal lungo affinamento e, quindi, di grande struttura e intensità, ad esempio, presenterà bollicine più numerose, fini e persistenti rispetto ad un vino frizzante più giovane e leggero, che le avrà più grossolane e che tenderanno ad esaurirsi velocemente.


Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
vinidimontagna@castelsimoni.it